Amaranto cremoso ai Peperoni e Basilico

Questo piatto si può preparare con diverse ore di anticipo e l’ideale è gustarlo tiepido o a temperatura ambiente. Si possono fare innumerevoli varianti con carne, pesce e verdure. L’ amaranto si può mischiare ad altri cereali o aggiungere a minestre, si può utilizzare per preparare deliziose polpette oppure cialde croccanti da inzuppare in fantasiose salsine.

Ingredienti X 2 :
150 g di amaranto
2 Peperoni Medi Rossi
1 Spicchio d’aglio
5 Foglie di basilico
2 Cucchiai di Parmigiano grattugiato
1 Manciata di Pinoli
Sale e Pepe Q.B.
Olio EVO

Preparazione :
Dedichiamoci subito all’amaranto questo antichissimo ‘cereale-non cereale ‘dalle svariate proprietà e dagli ottimi nutrienti: fornisce infatti grande apporto proteico e fibre a volontà! Naturalmente privo di glutine ed efficace aiuto nel controllo della pressione arteriosa e del colesterolo.

Per prima cosa sciacquiamolo in abbondante acqua fredda aiutandoci con un colino a maglia finissima o meglio ancora con un canvaccio pulito. Il passaggio in acqua fredda è fondamentale per evitare che una volta cotto risulti amaro. In una pentola dai bordi alti versare 1 presa di sale grosso , 2 parti di acqua e 1 parte di amaranto e portare ad ebollizione, a questo punto abbassare la fiamma e far sobbollire per 30 minuti. Spegnere il fuoco e lasciare riposare con coperchio per 10 minuti.

Lavate ora i peperoni, asciugateli e con l’aiuto di un pelapatate rimuovete la pelle e pulite l’interno dai semi e dai filamenti bianchi: rimuovere la pelle del peperone aiuterà a renderlo più digeribile e la cottura sarà più veloce. Versate i peperoni tagliati a quadrotti, uno spicchio di aglio e un pizzico di sale schiacciato in una pentola tipo Wok a fuoco medio e coprite per i primi 5 minuti . Lasciate ora cuocere girando di tanto in tanto senza coperchio e se notate che i peperoni iniziano ad emanare quel profumino di sbruciacchiato aggiungete un paio di cucchiai di acqua. In 10 minuti dovrebbero risultare già morbidi. Rimuovete l’aglio e riponete i peperoni su di un tagliere con l’aiuto di un mestolo forato per eliminare un po’ del loro liquido formatosi in cottura. A questo punto tartarizzateli grossolanamente con una mezzaluna e versateli in una terrina aggiungendo il parmigiano grattugiato , il basilico tritato e l’amaranto. Aggiustate di sale.

Lasciamo insaporire e nel frattempo tostiamo i pinoli.

Servite il vostro amaranto in un piatto fondo o in una ciotola da zuppa, aggiungete i pinoli tostati solo dopo aver impiattato in modo che restino in superficie assieme ad un giro di buon olio extra vergine di oliva e ad una generosa macinata di pepe.

Per saperne di più sulle svariate proprietà di questo preziosissimo alimento seguite il link: Proprietà dell’Amaranto