Coniglio Fritto alla Ligure

Sfiziosa ricettina di appetizer o vero e proprio secondo piatto. L’ho assaggiato in Liguria alla sagra del Coniglio fritto e intendo riproporlo esattamente così: filettini tenerissimi avvolti da una panatura croccante impreziosita da erbe aromatiche e pepe.

Ingredienti X2:
500 g di filetti di coniglio o lombatine disossate
Pangrattato e farina di mais qb
Origano, timo, maggiorana, rosmarino qb
Sale e pepe qb
1 uovo
Oli di semi per friggere qb

Preparazione:
Pulite molto, molto bene la carne da eventuali piccoli ossicini o tendini e tagliate dei quadrotti di circa 2/3 cm l’uno. Cercate di ottenere pezzi della stessa misura per garantire una cottura più uniforme. Battete delicatamente la carne tra due fogli di carta forno e mettetela in una terrina. Aggiungete ai bocconcini di coniglio l’uovo e una cucchiaiata delle erbe aromatiche miste, sale e pepe, mescolate bene e lasciate da parte.
Nel frattempo predisponete una casseruola dai bordi alti e portate a temperatura l’olio per friggere: per una buona frittura bisogna avere tanto olio (almeno una quantità di 3 dita in pentola) e deve essere caldissimo!
In un piatto versate metà quantità di pan gratttato e metà di farina di mais, una cucchiaiata abbondante di erbe aromatiche e una macinata di pepe. Mischiate bene. Scolate i bocconcini dai residui di uovo uno ad uno e passateli nella panatura premendo bene su tutti i lati per consentire un’aderenza perfetta ed uniforme.
Una volta panati tutti fate il controllo dell’olio: buttate una briciola di panatura nel pentolino e verificate che inizi a sfrigolare per bene! E’ ora di friggere il coniglio.
Adagiate delicatamente nell’ olio non più di 6 o 7 pezzi alla volta (in base alle dimensioni della vostra pentola) e lasciateli cuocere 30 secondi per lato o appena noterete che la panatura inizierà leggermente a scurirsi. Fate attenzione a questa fase: il coniglio ha una carne tenerissima che se cotta troppo rischia di diventare stopposa quindi valutate bene i tempi di cottura in base alla temperatura dell’olio e alla grandezza dei vostri bocconcini.
Scolateli mano a mano che li friggete e appoggiateli su un foglio di carta cucina.
Salate, predisponete i vostri bocconcini di coniglio fritto su di un piatto e servite accompagnati da una fetta di limone.