Panna Cotta al Gorgonzola e Foglie di Ravanello

Antipasto semplice da realizzare. Adatto ad un menù invernale per i suoi bellissimi colori, per la presenza del gorgonzola che sulla mia tavola di Natale non manca mai e per rendere omaggio alla cucina francese che regala sempre grandi  finezze. Per questa ricetta ho preso spunto da una rivista che seguo da molti anni “Saveurs”

Ingredienti X 6 Bicchierini:
150 g di gorgonzola dolce
250 g di ricotta vaccina
20 cl di panna fresca
6 ravanelli con le foglie
4 fogli di gelatina (8g)
2 cucchiai di olio di oliva
Sale e pepe qb

Preparazione:
Fare ammorbidire 3 fogli di gelatina in una ciotola di acqua fredda. Nel frattempo in una casseruola portate la panna a bollore. Fuori dal fuoco trasferitevi la gelatina ben strizzata dall’acqua e aggiungete il gorgonzola tagliato a pezzi e la ricotta. Aiutandovi con una frusta a mano amalgamate bene tutti gli ingredienti e rimettete sul fuoco a fiamma bassa mescolando delicatamente. Spegnete il fuoco e trasferite il composto in 6 bicchierini o ciotole e riponete in frigorifero per 45 minuti.

Trascorso questo tempo prendete il restante foglio di gelatina e lasciatelo ammollare per qualche minuto in acqua fredda. Lavate i ravanelli e metteteli da parte. Tagliate le foglie e in un pentolino dai bordi alti sbollentatele in 2 dita d’acqua per qualche minuto. Trascorso questo tempo inserite il frullatore ad immersione nel pentolino e frullate acqua e foglie molto, molto finemente. Aggiungete ora il foglio di gelatina ben strizzato, salate, pepate e mescolate bene per amalgamare il tutto.

Ora non resta che versare in ciascun bicchierino la gelatina di foglie di ravanello sulla superficie della panna cotta che dovrà essersi solidificata a sufficienza per fare da base alla gelatina (i 45 minuti di frigorifero che vi ho indicato dovrebbero essere sufficienti).

La gelatina di foglie ha un sapore un po’ amaro che contrasta gradevolmente la dolcezza dei formaggi.

Riponete i bicchierini in frigorifero per 4 ore e poco prima di servire affettate i ravanelli e utilizzateli per guarnire ciascun bicchierino.