Sunday Morning Treccine

Le chiamo così perché mi piace prepararle al sabato e mangiarle appena riscaldate nel forno alla domenica mattina: non è altro che un pane dolce dalla morbidezza unica, buonissime solo con lo zucchero a velo, oppure sublimi farcite alla nutella o con della marmellata fatta in casa. Hanno un sapore antico di sud Italia di cui ogni tanto non si può proprio fare a meno.

INGREDIENTI:
300 gr di farina 00
200 gr di farina manitoba
20 gr di lievito di birra fresco
250 ml di acqua minerale naturale
50 gr di strutto o burro
100 gr di zucchero
2 pizzichi di sale
zucchero a velo Q.B.
1 tazzina di latte

PREPARAZIONE:
Ammorbidite lo strutto con lo zucchero nella vostra impastatrice (non è indispensabile usare questo elettrodomestico, ma vi faciliterà davvero molto le cose) poi aggiungete la farina di manitoba e la 00 ben setacciate. Impastate per un minuto e, molto lentamente, unite al composto l’acqua tiepida in cui avrete fatto sciogliere il lievito e continuate ad impastare. Appena il composto risulterà abbastanza omogeneo, aggiungete il sale. Infarinate un piano di lavoro e trasferitevi l’impasto: lavoratelo bene, massaggiatelo come facevano le nonne.. e quando risulterà elastico e ancora leggermente appiccicoso formate una palla. Predisponete una ciotola di plastica con il fondo infarinato, adagiatevi la palla e con un coltello fate una croce sulla superficie. Ora prendete un canovaccio pulito, bagnato e ben strizzato e appoggiatelo sul contenitore per andare a coprire l’impasto: attenzione a non farlo andare a contatto diretto! e mettete a riposare dentro al forno spento chiuso con la lucina accesa per circa 3 ore.
Trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto, lavoratelo per un paio di minuti con le mani sempre su un piano infarinato e staccate delle palle grandi quanto un uovo: da ciascuna pallina ricavate 3 strisce o cilindretti e componete le treccine. Una volta realizzate tutte le treccine adagiatele delicatamente su una teglia rivestita di carta da forno, distanziatele bene tra loro (cresceranno moltissimo in quest’ultima fase) e riponetele nel forno spento chiuso con luce accesa ancora per 1 ora.
A questo punto estraete la teglia dal forno, accendetelo a 180°ventilato e mentre aspettate che raggiunge la temperatura spennellate la superficie delle trecce con un pennello imbevuto nel latte. Infornate per 15 minuti facendo molta attenzione che non si brucino!
Una volta cotte lasciatele raffreddare e poi spolverate con tanto zucchero a velo! Buona colazione..
Si conservano fresche in un sacchetto di plastica ben chiuso per 3 giorni. Oppure si possono congelare ed utilizzare all’occorrenza. Questa ricetta arriva dalla mia esperienza di Streetfood Siciliano.